sabato 10 gennaio 2009

Juventus-Siena: arbitro, video ultimo incontro, diretta TV e precedenti


L'ARBITRO DI JUVENTUS-SIENA

Juventus-Siena sarà diretta da Carmine Russo di Nola. L'arbitro campano è alla prima direzione assoluta della Juventus.


IL VIDEO DI JUVENTUS-SIENA 2-0 SERIE A 2007/2008



video


LA DIRETTA TV DI JUVENTUS-SIENA

La partita Juventus-Siena sarà trasmessa in diretta TV domenica 11 gennaio alle ore 15 da:
- Sky Calcio 1 (canale 251)
- Sky Sport 16:9 (canale 206)
- Sky Sport HD1 (canale 207)


I PRECEDENTI TRA JUVENTUS-SIENA


GARE

VITTORIE
JUVENTUS

PARI

VITTORIE
SIENA

Campionato
TORINO

4

4

--

--

Campionato
SIENA

4

3

--

1

Coppa
Italia

2

2

--

--

TOTALI

10

9

--

1



GLI ULTIMI RISULTATI A TORINO

Ultima vittoria della Juventus
23.12.2007 Serie A 2007/08 – 17a giornata di andata
JUVENTUS-SIENA 2-0
Marcatori: 32' pt Salihamidzic, 14' st Trezeguet
Arbitro: Damato

Ultimo pareggio
Non ci sono pareggi

Ultima vittoria del Siena
Il Siena non ha mai vinto a Torino

venerdì 9 gennaio 2009

Calciomercato Juventus, Diego alla Juve: è lui che farebbe fare il salto di qualità alla squadra


La Serie A riparte domenica, ma il calciomercato non se ne sta fermo a guardare e riapre i battenti per un mesetto, in modo da dare la possibilità alle società di perfezionare le rose a torneo in corso.
Ne abbiamo lette, viste e sentite di tutti i colori in questi giorni. Innumerevoli sono stati i nomi avvicinati alla Juventus, innumerevoli i discorsi fatti su ogni nome pubblicato.
Tralasciando da parte le regole editoriali di ogni buon quotidiano, televisione o radio sportivi, non ha senso preparare il fuoco quando la carne da mettere sulla griglia non c'è. Quindi diffidiamo dei vari Owen, Silva, Podolski, Mauri, Sakho, Mata, Defoe, Da Costa, Given. Tanto fumo e niente arrosto.

Quello che invece potrebbe essere un discorso realistico è l'affare Diego. Sono ormai due anni che la Juventus gli sta alle costole, fin da quando il brasiliano ha iniziato ad incantare il pubblico del Werder Brema. Conferme, smentite, passi in avanti e dietrofront hanno caratterizzato lo strano corteggiamento della Juventus, che ora pare dare i suoi frutti.
Diego lascerà sicuramente la casacca del Werder a fine stagione. I suoi rapporti col tecnico Schaaf non sono più idilliaci e l'exploit del baby fenomeno Mesut Ozil fa dormire sonni tranquilli alla dirigenza della società tedesca.

Ad accogliere il trequartista brasiliano ci sono già, oltre alla Juventus, almeno il Real Madrid (che propone uno scambio con il deludente Van der Vaart) e l'Inter (che offre come al solito moneta sonante).
Tuttavia, le dichiarazioni di Diego mi fanno ben sperare: "La Juventus è una grande opzione per me. E' un grande club e lì troverei Amauri, brasiliano come me. Però dipenderà dalla proposta profesisonale che riceverò. La Juve comunque è un'ottima opzione al di là di quanti brasiliani ci siano lì".

Mezzo passo l'ha fatto lui, il diretto interessato, che non vede l'ora di approdare in un campionato più competitivo di quello tedesco. Ora, dunque, sta alla dirigenza bianconera compiere il percorso e fare quel passo e mezzo che le consentirebbe di raggiungere uno dei talenti più limpidi dell'intero panorama calcistico eruopeo. Le basi ci sono, vediamo se la società avrà il coraggio di investire.
Di sicuro, non abbiamo bisogno di due-tre acquisti da 10-15 milioni di euro, ma ne basta uno, importante, da 30. La qualità paga più della quantità.

martedì 6 gennaio 2009

Juventus-Monaco 5-6 dopo i calci di rigore: cronaca e tabellino


Comincia benino il 2009 della Juventus, che perde soltanto ai rigori il trofeo Messina per 5-6 contro il Monaco.
Nel primo tempo, la Juve, che ha giocato con la squadra titolare e ha visto il ritorno tra i pali di Gigi Buffon, ha dato dimostrazione di un ottimo gioco e di una notevole condizione fisica, con Nedved, Marchisio, Del Piero e Amauri autori di una prestazione molto convincente. Soltanto la sfortuna e alcune autentiche prodezze del portiere monegasco Ruffier non hanno permesso ai bianconeri di raggiungere il meritato vantaggio. Anzi, sul più bello, la squadra di Ranieri ha subito addirittura la rete dello 0-1, su rigore, firmata dal croato Leko, alla prima vera azione pericolosa degli ospiti.

Nella ripresa, la Juventus ha cambiato faccia ed è stata rappresentata dalle seconde fila, con il ritorno in campo degli ex-infortunati Poulsen e Salihamidzic. Da sottolineare, in questa frazione di gara, la prova di Giovinco (che ha colpito un palo su punizione), di Ekdal (che ha illuminato il centrocampo bianconero) e di Iaquinta (che ha siglato il gol del pareggio a 12 secondi dal termine della partita).
Il match si è concluso con la vittoria dei francesi ai calci di rigore, per via dell'errore di De Ceglie che si è visto parare il tiro dal cugino di Thuram, terzo portiere del Monaco. A mani vuote Chimenti, che non è riuscito a neutralizzare nessun penalty.

Questo l'esito dei rigori:

Bakar gol
Legrottaglie gol
Adriano gol
De Ceglie parato
Mollo gol
Salihamidzic gol
Bulot gol
Esposito gol
Modesto gol
Giovinco gol

Questo il tabellino della gara:

JUVENTUS-MONACO 5-6 dr (1-1)(0-1)
RETI: 35’ pt rig. Leko, 45’ st Iaquinta.
RIGORI: Giovinco (gol), Modesto (gol), Esposito (gol), Bulot (gol), Salihamidzic (gol), Mollo (gol), De Ceglie (parato), Adriano (gol), Legrottaglie (gol), Bakar (gol).
JUVENTUS: Buffon (1’ st Manninger)(26’ st Chimenti); Grygera (1’ st Salihamidzic), Legrottaglie, Ariaudo, Molinaro (1’ st De Ceglie); Marchionni (1’ st Esposito), Sissoko (1’ st Poulsen), Marchisio (1’ st Zanetti), Nedved (1’ st Ekdal); Amauri (1’ st Iaquinta), Del Piero (1’ st Giovinco). A disposizione: Chimenti, Mellberg, De Paola. All. Ranieri.
MONACO: Ruffier (1’ st Thuram); Mongongu (19’ st Nkoulou), Modesto, Adriano, Mangani; Leko (28’ st Dufau), Pokrivac, Sagbo (19’ st Mollo), Diaz (30’ st Bulot); Adu (22’ st Germain), Gakpé (1’ st Bakar). A disposizione: Erichot, Courtois, Melinte, Padovani. All. Ricardo.
ARBITRO: Morganti di Ascoli Piceno.
AMMONITI: 39’ pt Nedved.

Ad ogni modo, i progressi fatti vedere dalla Juventus come detto sia sul piano del gioco sia su quello atletico mi fanno ben sperare, anche perché Ranieri con l'anno nuovo potrà contare finalmente su tutta la rosa a disposizione, e non solo su 12-13 giocatori alla volta.
Nel frattempo, speriamo che la dirigenza riesca a muoversi con sapienza sul mercato sia per un eventuale acquisto nella finestra di gennaio sia ovviamente per giugno prossimo.

lunedì 5 gennaio 2009

Amichevole Juventus-Monaco in diretta TV su La 7 martedì 6 gennaio alle ore 18


Smaltite le sbornie da festa e digeriti gli ultimi tranci di panettone, domani si ricomincia a vedere calcio bianconero. Finalmente! Il Natale è brutto solo perché la Juve non gioca...

Gli uomini di Ranieri scalderanno i motori in attesa della gara di campionato con il Siena, giocando un'amichevole a Messina contro i francesi del Monaco. La partita sarà trasmessa in diretta TV alle ore 18 da La7, e in differita alle 23 da Juventus Channel.

Sicuri assenti Chiellini e Camoranesi, nella Juventus si rivedrà probabilmente Gigi Buffon, che ha recuperato dal tremendo infortunio patito e che giocherà almeno un tempo. Trezeguet, intanto, ha ricominciato ad allenarsi con il pallone e, sebbene non è certa una sua disponibilità nel mese di gennaio, sicuramente sarà al top della condizione quando la Juve se la vedrà con il Chelsea in Champions League.
Nel Monaco, è da segnalare la presenza di tre giocatori che hanno militato nel campionato italiano: il portiere Flavio Roma e i difensori Leandro Cufré e Dario Simic.

 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog