domenica 31 agosto 2008

Serie A 2008/2009, Fiorentina-Juventus 1-1: editoriale, pagelle e tabellino della gara.


L'EDITORIALE DI FIORENTINA-JUVENTUS 1-1

La Juventus apre la Serie A 2008/2009 con un pareggio ottenuto sull'ostico campo della Fiorentina. E pensare che, fino all'89', gli uomini di Ranieri stavano per portare a casa tre punti pesantissimi, viste anche le brutte prestazioni offerte dalle altre grandi del campionato, prima fra tutte il Milan.
E' toccato a Gilardino, autore di una splendida rete, rompere i sogni di gloria dei bianconeri che, grazie al vantaggio siglato da Nedved, erano riusciti a gestire nel migliore dei modi l'esito della gara. A maggior ragione, se si pensa che la Fiorentina ha dovuto fare i conti anche con l'espulsione subita da Felipe Melo al 38' della ripresa; episodio che, al contrario, ha dato una scossa all'agonismo dei viola, capaci di pareggiare nel momento per loro più complicato.
Tuttavia, le indicazioni per Ranieri sono decisamente positive, soprattutto per quanto riguarda l'approccio alla gara dei propri giocatori, illuminati da un Camoranesi unico e da un Poulsen decisivo negli equilibri del gioco. Le note stonate arrivano, per contro, dalla linea difensiva, in cui Mellberg (beffato da Gilardino in occasione del pareggio viola) e soprattutto Molinaro (disarmante per mancanza di precisione) hanno forse bisogno di più tempo per raggiungere l'ottimo livello di condizione dei compagni.


LE PAGELLE DI FIORENTINA-JUVENTUS 1-1

FIORENTINA

Frey 6,5: non può nulla sul tiro da due passi di Nedved. Chiude la porta a Del Piero prima e ad Amauri dopo, dimostrando di essere il numero uno tra i portieri francesi.
Zauri 5,5: viene infilato spesso da Nedved e riesce ad ogni modo a rintuzzare in difesa senza provocare eccessivi danni. Invisibile in proiezione offensiva.
Gamberini 6,5: sa il fatto suo in marcatura ed è l'elemento di spicco nel reparto arretrato della Fiorentina. Ex-Juventus, ci tiene a far bella figura, riuscendo nell'impresa.
Kroldrup 5: in difficoltà sia su Del Piero che su Amauri, è impreciso in molti interventi difensivi, risultando spesso falloso nelle zone più a rischio per la porta di Frey.
Vargas 6: più compassato rispetto alle gare giocate col Catania, prova a sorprendere Camoranesi sulla fascia di competenza senza mai riuscirci; tende così a stazionare maggiormente nelle retrovie. Ha sul sinistro la palla del pareggio, ma la punizione che calcia a lato è figlia dello stratagemma inventato da Buffon.
Almiron 6: è la sorpresa della serata. Prandelli lo butta nella mischia proprio contro la sua ex squadra, che ne detiene ancora il cartellino. Parte decisamente bene, poi sparisce nella ripresa confermando di essere poco adatto per un grande club. --> Jovetic 6: rapido e tecnico, il giovane acquisto della Fiorentina ha i colpi buoni per far infiammare lo stadio. Gioca però a intermittenza.
Felipe Melo 5,5: è già un idolo per la tifoseria viola. Il brasiliano venuto dalla Spagna ha buoni piedi e buon ritmo di gioco, fungendo da cardine per il centrocampo di Prandelli. Eccede nei falli in ritardo, a tal punto da rimediare due gialli che lo costringono ad uscire anzitempo dal campo e a saltare la prossima gara di campionato.
Donadel 6: molto lavoro oscuro per favorire le giocate di Felipe Melo. --> Kuzmanovic sv.
Santana 6: alterna buone giocate ad azioni troppo egoistiche. E' questo il difetto di un giocatore che potrebbe fare il salto di qualità decisivo.
Gilardino 7: Alberto ritrova Prandelli, il suo mentore per eccellenza, e i risultati sono ottimi. Gioca da punta centrale, pronto a fare da sponda, ma anche a concludere di prima persona. Va vicino al gol nel secondo tempo quando, saltato Buffon in uscita, colpisce il terreno del gioco anziché la palla; ma si riscatta alla grande inventandosi una rete delle sue: stop volante spalle alla porta, girata fulminea e tiro preciso all'angolo più lontano. Il Gila è tornato. Uomo partita.
Osvaldo 5: evanescente. --> Pazzini 6,5: il suo ingresso dà una scossa a tutti i suoi compagni. Lotta come un leone e, dopo aver vinto un contrasto aereo con Legrottaglie, serve a Gilardino l'assist che il centravanti ex milanista trasformerà nella rete del pareggio.


JUVENTUS

Buffon 6,5: non fa nessuna parata degna di nota, ma è impegnatissimo nelle uscite a disinnescare i numerosi cross che piovono all'interno della sua area. Sventa un paio di situazioni rischiose con la solita classe. Incolpevole sul pareggio di Gilardino, manda in bambola Vargas quando, in occasione di una punizione dal limite dell'area, schiera la barriera al contrario, lasciando aperto lo specchio della porta al sinistro del cileno, che va in confusione e calcia fuori. Genio.
Grygera 6,5: è lui il titolare della corsia difensiva destra della Juventus e lo conferma con una buona prestazione, caratterizzata da precisi interventi in marcatura e da discese costanti sulla fascia. Proprio dagli sviluppi di una di queste, serve a Nedved un cioccolatino da spingere in rete, dopo aver saltato in slalom due avversari.
Legrottaglie 6,5: è da Nazionale. Ormai sono veramente molte le partite in cui il centrale pugliese dà prova di essere un grande difensore. Ingaggia un duello ruvido ma leale con Gilardino, avendo quasi sempre la meglio. E nell'unica occasione in cui l'attaccante biellese viene curato da Mellberg, la Fiorentina trova il pareggio.
Mellberg 5: partita dignitosa fino all'89', quando si fa beffare dal movimento di Gilardino. L'errore è fatale.
Molinaro 4,5: purtroppo, è imbarazzante. Continuamente fuori dalla gara e dal gioco, nei rari momenti in cui prova a toccare palla non fa altro che riconsegnarla nei piedi degli avversari. La corsia di sinistra è il vero punto debole della Juventus. Peggiore in campo. --> De Ceglie sv.
Camoranesi 7: è lui il regista della squadra. Gioca solo sulla carta da esterno destro, perché nella realtà dei fatti l'italo-argentino ha carta bianca negli schemi tattici di Ranieri. La tecnica che lo contraddistingue e la fantasia da giocoliere fanno sì che lo si veda spesso al centro del campo a saltare uomini come birilli o a spargere palle dalla tre quarti in su con enorme profitto. E le grandi capacità di corsa e di recupero gli permettono anche di dare una mano in copertura, quando la sua squadra non è in possesso palla. Per questa Juventus è un giocatore indispensabile. --> Iaquinta sv.
Poulsen 6,5: ecco zittiti tutti i detrattori del danese. Il biondo ex-Siviglia è una manna dal cielo per gli equilibri della Juventus. Tatticamente irreprensibile, si mette davanti alla difesa a fungere come metronomo instancabile nell'offrire supporto ai compagni. Dotato di un lancio molto preciso, è decisivo in fase di copertura quando fa il difensore aggiunto, grazie alle sue grandi doti di posizione.
Marchisio 6: sufficienza piena per il giovane piemontese. Ancora un pò grezzo nelle giocate di fino, ha una grande grinta che gli consente di recuperare molti palloni.
Nedved 6,5: 36 anni compiuti ieri, incredibile! Corre come un forzennato per tutti i 90 minuti, e timbra anche il cartellino segnando una rete che fino all'89' valeva tre punti.
Del Piero 6: la condizione è ottima, quindi ogni volta che prende palla punta l'avversario senza neanche pensarci su. Macchia una buona prestazione con l'errore sotto porta che avrebbe garantito il 2-0 per la sua Juventus: il suo tiro è troppo debole e Frey riesce a sbarrargli la strada.
Amauri 6: si esibisce in stacchi di testa portentosi che solo raramente perde. Prova a tenere palla e a giocare da prima punta, per favorire le incursioni di Del Piero e Nedved, però spesso si ritrova fuori dal gioco. Sul finire della gara, salta netto Vargas all'interno dell'area di rigore viola e spara una bomba di destro che Frey è costretto a togliere da sotto l'incrocio dei pali. Peccato.


IL TABELLINO DI FIORENTINA-JUVENTUS 1-1

FIORENTINA-JUVENTUS 1-1 (primo tempo 0-1)
MARCATORI: Nedved (J) al 39' p.t.; Gilardino (F) al 44' s.t.
FIORENTINA (4-3-3): Frey; Zauri, Gamberini, Kroldrup, Vargas; Almiron (9' s.t. Jovetic), Felipe Melo, Donadel (34' s.t. Kuzmanovic); Santana, Gilardino, Osvaldo (18' s.t. Pazzini). (Storari, Dainelli, Pasqual, Gobbi). All. Prandelli.
JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Grygera, Legrottaglie, Mellberg, Molinaro (29' s.t. De Ceglie); Camoranesi (43' s.t. Iaquinta), Marchisio, Poulsen, Nedved; Amauri, Del Piero. (Manninger, Knezevic, Salihamidzic, Tiago, Giovinco). All. Ranieri.
ARBITRO: Morganti.
NOTE: spettatori 40.560, incasso 972.634 euro.

TIRI IN PORTA: 2-5
TIRI FUORI: 6-8
ASSIST: Grygera, Pazzini
FALLI COMMESSI: 17-24
AMMONITI: Gilardino, Felipe Melo, Grygera, Camoranesi, Nedved
ESPULSO: Felipe Melo
CORNER: 3-3
FUORIGIOCO: 3-4
I PIU' FALLOSI: Legrottaglie, Amauri (5 falli)

Fiorentina-Juventus: le probabili formazioni

FIORENTINA

Ballottaggio

Osvaldo 60% Jovetic 40%

A disposizione: Storari, Pasqual, Kroldrup, Gobbi, Almiron, Jovetic, Pazzini
Indisponibili: Jorgensen, Montolivo, Comotto, Mutu
Squalificati: Semioli


JUVENTUS

Ballottaggio

nessuno

A disposizione: Chimenti, Knezevic, Ariaudo, De Ceglie, Salihamidzic, Giovinco, Iaquinta
Indisponibili: Andrade, Zanetti, Chiellini, Zebina, Sissoko, Trezeguet
Squalificati: Sissoko

sabato 30 agosto 2008

Tutto su Fiorentina-Juventus: arbitro, diretta TV, precedenti, video ultimo incontro


L'ARBITRO DI FIORENTINA-JUVENTUS

Sarà Emidio Morganti di Ascoli Piceno l'arbitro di Fiorentina-Juventus, prima giornata della Serie A 2008/2009.

I precedenti di Morganti con la Juventus: 8
Vittorie: 5 (tra cui Livorno-Juventus 1-3 2007/2008, Genoa-Juventus 0-2 2007/2008)
Pareggi: 2
(Roma-Juventus 2-2 2007/2008, Milan-Juventus 0-0 2007/2008)
Sconfitte: 1 (Palermo-Juventus 3-2 2007/2008)


LA DIRETTA TV DI FIORENTINA-JUVENTUS

Fiorentina-Juventus sarà trasmessa in diretta TV domenica 31 agosto alle ore 20,30 da:
- Sky Sport 1 (canale 201)
- Sky Sport 16:9 (canale 206)
- Sky Sport HD1 (canale 207)
- Sky Calcio 1 (canale 251)


I PRECEDENTI TRA FIORENTINA-JUVENTUS


GARE

VITTORIE
JUVENTUS

PARI

VITTORIE
FIORENTINA

Serie A TORINO

69

45

18

6

Serie A FIRENZE

69

18

26

25

Coppa
Italia

12

3

4

5

Coppa
Uefa

2

1

1

--

TOTALI

152

67

49

36



GLI ULTIMI RISULTATI A FIRENZE

Ultima vittoria Juventus
04.12.2005 Serie A 2005/06 – 14a giornata d'andata
FIORENTINA-JUVENTUS 1-2
Marcatori: 8' pt Trezeguet, 40' pt Pazzini, 43' st Camoranesi
Arbitro: Messina

Ultimo pareggio
07.10.2007 Serie A 2007/08 – 7a giornata d'andata
FIORENTINA-JUVENTUS 1-1
Marcatori: 23' pt Iaquinta, 44' st rig Mutu
Arbitro: Rizzoli

Ultima vittoria della Fiorentina
13.12.1998 Serie A 1998/99 – 13a giornata d'andata
FIORENTINA-JUVENTUS 1-0
Marcatori: 13' st Batistuta
Arbitro: Farina


VIDEO FIORENTINA-JUVENTUS 1-1 SERIE A 2007/2008


venerdì 29 agosto 2008

Calciomercato Juventus, Iago Falqué alla Juve: giovane talento strappato al Barcellona. Il video di Iago

La Juventus ha acquistato dalla cantera del Barcellona il centrocampista offensivo Iago Falqué. Si tratta di un trequartista classe 1990 sul quale avevano già messo gli occhi addosso gli osservatori del Manchester United e dell'Ajax. Dotato di grande tecnica, Iago preferisce ricoprire il ruolo di trequartista di sinistra, ma sa anche adattarsi a giocare sulla destra del campo.
I dettagli della trattativa parlano di un acquisto da parte della Juventus a parametro zero, con eventuali indennizzi a favore del Barcellona nella situazione in cui Iago giochi un certo numero di partite in prima squadra o venga ceduto a un'altra società.
L'affare Iago conferma il progetto sul quale i vertici bianconeri hanno deciso di puntare: occhi di riguardo ai grandi campioni che hanno fatto la storia della Juventus e voglia di investire sui giovani talenti presenti nel panorama calcistico internazionale.

E' possibile vedere un video sulle doti del giovane funambolo, cliccando su questo link.

Sondaggi Juventus: I tifosi danno i voti a Amauri, Poulsen e Knezevic


Sono terminati i sondaggi riguardanti i nuovi acquisti della Juventus, che hanno avuto ottima densità di voto: in tutto sono state registrate ben 2348 preferenze!
Avevo chiesto ai lettori di Mondojuventus di votare da 1 a 10 il valore di Amauri, Poulsen e Knezevic, e questi sono i risultati finali:


AMAURI

Voto medio: 8,28
Voto più scelto: 8


POULSEN

Voto medio: 6,34
Voto più scelto: 7


KNEZEVIC

Voto medio: 5,01
Voto più scelto: 6

giovedì 28 agosto 2008

Sorteggio Champions League, La Juve trova Real Madrid, Zenit San Pietroburgo e Bate Borisov. I gironi completi del torneo e il calendario della Juve


La Juventus trova il Real Madrid nel girone H della prossima Champions League. Oltre ai campioni di Spagna, i bianconeri se la dovranno vedere con i campioni di Bielorussia del Bate Borisov (alla prima partecipazione al torneo) e con i detentori della Coppa Uefa nonché campioni di Russia dello Zenit San Pietroburgo. Un girone non difficilissimo, ma neanche semplice, di sicuro alla portata degli uomini capitanati da Alex Del Piero.


Queste le parole di mister Ranieri:

"A Madrid lo definiscono gruppo complicato? Sono perfettamente d’accordo, sarà difficile per tutti. Affrontare il Real al Bernabeu regala sempre grandi emozioni, non solo a chi ci entra per la prima volta, ma anche a chi ha già avuto la possibilità di giocarci. Lo Zenit al momento si trova a metà classifica e la cosa stupisce se pensiamo che l’anno scorso ha fatto cose bellissime vincendo campionato e Coppa Uefa. Ha giocatori importanti, alcuni dei quali protagonisti al recente Europeo e ultimamente ha speso 30 milioni per comprare un giovane portoghese, eletto miglior giocatore del torneo russo. Nella Supercoppa di domani avremo modo di vederla all’opera, ma si tratta di una squadra da prendere con le molle. Così come il Bate Borisov che, dopo aver vinto il campionato di Bielorussia lo scorso anno, sta per ripetersi ed è in testa dopo 18 partite".


Mentre queste sono le dichiarazioni rilasciate dall'ad Blanc:

"Essere qui dopo appena due anni è quanto ci siamo immaginato insieme al presidente Cobolli, ai consiglieri e a tutta la Juventus. Un ritorno più veloce di così in Champions non poteva esserci, per questo tutti meritano grandi complimenti per quanto saputo fare. Il girone? Non sarà facile per noi, ma neanche per le altre. La partita con il Real è una grande classica, un vero regalo per tutti i nostri tifosi ma anche l’opportunità per i nostri campioni per dimostrare tutte le loro capacità. Tornare in Champions contro queste grandi avversarie è davvero bello".
Qui potete vedere il video dell'intervista a Blanc.

Ecco gli 8 gironi della Champions League 2008/2009:
Gruppo A: Chelsea, Roma, Bordeaux, Cluj
Gruppo B: Inter, Werder Brema, Panathinaikos, Anorthosis
Gruppo C: Barcellona, Sporting Lisbona, Basilea, Shakhtar
Gruppo D: Liverpool, Psv Eindhoven, Olimpique Marsiglia, Atletico Madrid
Gruppo E: Manchester United, Villareal, Celtic, Aalborg
Gruppo F: Lione, Bayern Monaco, Steaua Bucarest, Fiorentina
Gruppo G: Arsenal, Porto, Fenerbahce, Dinamo Kiev
Gruppo H: Real Madrid, Juventus, Zenit St Pietroburgo, Bate Borisov


Mentre questo è il calendario relativo agli incontri cui sarà impegnata la Juventus:

17 settembre Juventus-Zenit

30 settembre Bate B.-Juventus

21 ottobre Juventus-Real Madrid

5 novembre Real Madrid-Juventus

25 novembre Zenit-Juventus

10 dicembre Juventus-Bate B.

Sorteggio Champions League: la Juventus è nella seconda fascia! Diretta TV alle 18


Ringraziamo l'Atletico Madrid! I colchoneros, infatti, avendo eliminato ieri sera lo Schalke 04 dalla Champions League (con un secco 4-0 casalingo) consentono alla Juventus di inserirsi nella seconda fascia dell'urna da cui oggi usciranno i gironi della prossima Champions. La presenza dei tedeschi avrebbe obbligato la squadra bianconera a classificarsi nella terza fascia, mentre il loro addio alla manifestazione consente un favorevole salto in avanti.
Di seguito, le 4 fasce con tutte le 32 squadre che parteciperanno al trofeo:

1a fascia: Manchester United, Chelsea, Real Madrid, Barcellona, Liverpool, Arsenal, Inter, Lione

2a fascia: Bayern Monaco, Roma, Villareal, PSV Eindhoven, Porto, Werder Brema, Sporting Lisbona, Juventus

3a fascia: Zenit San Pietroburgo, Marsiglia, Steaua Bucarest, Bordeaux, Panathinaikos, Celtic, Basilea, Fenerbahce

4a fascia: Atletico Madrid, Fiorentina, Shakhtar Donetsk, Dinamo Kiev, Cluji, Aalborg, Anorthosis, Bate Borisov

Stando alle regole del sorteggio, la Juventus, dunque, pescherà sicuramente una tra Manchester United, Chelsea, Real Madrid, Barcellona, Liverpool, Arsenal e Lione, mentre non affronterà nessuna delle squadre di seconda fascia (tra cui il Bayern Monaco). Se nella terza fascia i club sembrano quasi tutti di uguale livello, è assolutamente da evitare l'Atletico Madrid presente nella quarta fascia, che si pone, insieme alla Fiorentina, come una vera e propria mina vagante.

Il sorteggio sarà trasmesso in diretta TV alle ore 18 da:
- Rai Tre
- Sky Sport 1
- Mediaset Premium 3

mercoledì 27 agosto 2008

Calciomercato Juventus, Pasquato va in prestito all'Empoli


Cristian Pasquato è stato ceduto in prestito all'Empoli per la stagione 2008/2009. Il giovane talento della Juventus si trasferisce, dunque, in quella che è ormai diventata una palestra per tutti i giovani bianconeri di belle speranze. L'anno scorso, infatti, si trasferirono nella squadra toscana Piccolo, Marchisio e Giovinco, quest'anno invece è toccato a Pasquato.
Il baby fenomeno che ha incantato tutti nel precampionato della Juventus (qui potete vedere i suoi gol) avrà modo di dimostrare il proprio valore nel difficile campionato di Serie B, per riuscire a convincere i vertici dirigenziali della Juve a farlo rientrare alla base al termine della prossima stagione.
I dettagli tecnici della cessione prevedono il prestito del giocatore con diritto di riscatto della comproprietà a favore dell'Empoli.

[VIDEO] Intervista a Claudio Ranieri dopo Artmedia Bratislava-Juventus 1-1

martedì 26 agosto 2008

[VIDEO] Gol Preliminari Champions League 2008/2009, Artmedia Bratislava-Juventus 1-1: Amauri risponde alla sforbiciata di Fodrek

Preliminari di Champions League 2008/2009, Artmedia Bratislava-Juventus 1-1: la Juventus torna in Champions League. Cronaca, pagelle e tabellino


La cronaca di Artmedia Bratislava-Juventus 1-1

La Juventus, come all’andata in maglia oro, parte forte, senza pensare all’ampio vantaggio dell’andata. Un paio di azioni di Camoranesi segnano i primi minuti ma a passare in vantaggio sono i padroni di casa grazie ad una splendida sforbiciata di Fodrek. La rete scuote i bianconeri che assediano ancora di più la porta slovacca. Amauri diventa il protagonista assoluto. Prima colpisce un palo di testa e pochi minuti dopo (al 25’) sempre di testa insacca sul perfetto cross da sinistra di Nedved. E’ il gol dell’1-1, risultato che non cambia più fino all’intervallo.
Nella ripresa non cambiano i protagonisti. La Juventus continua ad attaccare alla ricerca del vantaggio e colleziona angoli. Il primo pericolo lo procura Nedved al 15’ ma il suo destro non trova la porta. Risposta Artmedia un minuto dopo con Velicky: stesso esito. Al 25Ranieri manda in campo Sissoko e Giovinco per Camoranesi e Nedved. Al 37’ tocca anche ad Ariaudo, dentro per Legrottaglie. Nel finale è l’Artmedia ad andare vicino al gol ma Buffon mette il suo marchio con un grande intervento su Salata. E’ il sigillo sull’1-1 e sulla qualificazione. La Juventus torna in Champions e attende giovedì per conoscere le prossime avversarie.


Le pagelle della Juventus

Buffon 6,5: incolpevole sul gran gol di Fodrek, assiste inoperoso per tutta la gara, fino ai minuti finali, quando con una parata maestosa strozza in gola l'urlo degli slovacchi.
Grygera 6: meno pimpante della gara d'andata, il ceco mantiene comunque la solita attenzione tattica.
Legrottaglie 6,5: si erge a baluardo della difesa bianconera, dimostrando di essere da Nazionale.
Mellberg 6: poco impegnato, è concentrato in ogni intervento. --> Ariaudo sv.
Molinaro 5,5: si perde Obzera sulla sua corsia di riferimento consentendo allo slovacco di fare l'assist vincente per Fodrek. Troppo poco preciso per essere titolare nella Juventus.
Camoranesi 6: non dato per titolare alla vigilia, l'italo-argentino fa su e giù sulla fascia, con libertà di accentrarsi in mezzo al campo. Non ci mette l'anima nel dirigere la squadra, ma obiettivamente le motivazioni erano davvero poche. --> Sissoko sv.
Poulsen 6: diligente nel lavoro a centrocampo, è un punto di riferimento per i difensori bianconeri, che non lascia mai soli.
Marchisio 6: ha più libertà di avanzare rispetto a Poulsen e lo fa con alterne fortune. Va vicino anche al gol con un tiro da fuori area, deviato in corner dal portiere avversario.
Nedved 6,5: torna a giocare una partita di Champions dopo l'espulsione di due anni fa rimediata contro l'Arsenal. Pavel ha qualche anno in più sulle spalle, ma non sembra risentirne. Sforna un assist d'oro dalla sinistra (Molinaro dovrebbe prendere nota su come si fanno i cross...) che Amauri finalizza in gol. Sostituito, lascia il campo dopo aver tirato un calcione alla panchina. Vorrebbe sempre giocare! --> Giovinco sv.
Iaquinta 5: poco incisivo nelle azioni da gol, stranamente non trova l'intesa con Amauri.
Amauri 7: prende un palo dopo una schiacciata di testa, ma il brasiliano si rifà subito dopo cacciando la palla sotto la traversa, ancora una volta di testa. Lotta per tutta la partita, manco la Juve stesse perdendo. Carattere d'acciaio.


Il tabellino di Artmedia Bratislava-Juventus 1-1

ARTMEDIA-JUVENTUS 1-1 (1-1)
RETI: 13’ pt Fodrek, 25’ pt Amauri.
ARTMEDIA BRATISLAVA: Kamenar; Cisovsky, Salata, Farkas, Burak; Pedro (39’ st Halenar), Velicky; Obzera (20’ st Piroska), Kozak, Fodrek; Pospech (35’ st Glever). A disposizione: Hyll, Oravec, Mraz, Hasek. All. Weiss.
JUVENTUS: Buffon; Grygera, Mellberg, Legrottaglie (37’ st Ariaudo), Chiellini, Molinaro; Camoranesi (25’ st Sissoko), Marchisio, Poulsen, Nedved (25’ st Giovinco); Amauri, Iaquinta. A disposizione: Manninger, Salihamidzic, Del Piero, Trezeguet. All. Ranieri.
ARBITRO: Medina Cantalejo (Spagna).

TIRI IN PORTA: 3-5
TIRI FUORI: 6-4
PALI: Amauri
ASSIST: Obzera, Nedved
FALLI COMMESSI: 13-17
AMMONITI: Salata, Camoranesi, Marchisio
CORNER: 1-11
FUORIGIOCO: 0-2

Preliminari di Champions League, Artmedia Bratislava-Juventus: probabili formazioni, arbitro, diretta TV


ARTMEDIA

A disposizione: Hyll, Burak, Fodrek, Urbanek, Piroska, Szabo, Oravec
Allenatore: Welss


JUVENTUS

A disposizione: Chimenti, De Ceglie, Camoranesi, Marchisio, Giovinco, Iaquinta, Trezeguet
Allenatore: Ranieri


ARBITRO E ASSISTENTI DI ARTMEDIA BRATISLAVA-JUVENTUS

La quaterna arbitrale di Artmedia Bratislava-Juventus sarà guidata dallo spagnolo Luis Medina Cantalejo, uno dei direttori di gara più esperti a livello mondiale. Medina Cantalejo sarà coadiuvato dai guardalinee Jesus Calvo Guadamuro e Luis Alberto Gutierrez Perez, mentre il quarto uomo sarà Miguel Angel Perez Lasa.

I precedenti di Medina Cantalejo con la Juventus: 1
Vittorie: 1 (Bruges-Juventus 1-2 2005/2006)


LA DIRETTA TV DI ARTMEDIA BRATISLAVA-JUVENTUS

Artmedia Bratislava-Juventus sarà trasmessa in diretta TV martedì 26 agosto alle ore 20,45 da:
- Rai Uno
- Juventus Channel

lunedì 18 agosto 2008

Chiellini fuori per 45-60 giorni: "Il mio obiettivo è tornare per fine settembre"


Pericolo scampato per Giorgio Chiellini. Dalla faccia del difensore, ieri, quando è uscito dal campo durante il Trofeo Berlusconi, non ci si aspettava niente di buono, e le lacrime che lo accompagnavano sulla barella erano un peso troppo grosso da dover sopportare per tutti i tifosi della Juventus. Oggi, è arrivata fortunatamente la bella notizia.
Chiellini, infatti, è stato sottoposto ad accertamenti clinici presso la clinica La Fornaca di Torino, che sono durati più di un'ora. Al termine degli esami, il responso medico parla di una distorsione al ginocchio sinistro con stiramento di primo/secondo grado al collaterale mediale, che terrà fuori il giocatore per 45-60 giorni al massimo, di cui 10 di riposo assoluto e 35-50 di recupero atletico.
All'uscita dalla clinica, il numero 3 della Juventus è apparso subito sorridente:
"Mi sono tolto un gran peso, dopo il dolore e le sensazioni del Trofeo Berlusconi temevo che si trattasse di una lesione del legamento crociato. Invece per fortuna si tratta del collaterale, tutta un'altra cosa. Avevo paura di aver compromesso interamente la mia stagione, ma gli esami mi hanno tranquillizzato e spero di tornare in campo al più presto.
Perderò qualche partita di campionato ma fortunatamente c'è la pausa della Nazionale, ne approfitterò per lavorare. Spero di poter tornare per la seconda sfida di Champions, il mio obiettivo è tornare in campo a fine settembre. Ringrazio tutti gli amici e i tifosi che mi sono stati vicini, in queste ore ho ricevuto tanti sms di stima ed affetto".

[VIDEO] Gol Trofeo Berlusconi 2008, Milan-Juventus 4-1: l'unica nota positiva è il gran gol di Cristian Pasquato

mercoledì 13 agosto 2008

Preliminari di Champions League 2008/2009, Juventus-Artmedia Bratislava 4-0: cronaca, pagelle e tabellino


La cronaca di Juventus-Artmedia 4-0

Fuochi d'artificio sull'Olimpico di Torino. La Juventus, dopo 861 giorni di lontananza coatta dalla Champions League, annienta con quattro reti i modesti avversari dell'Artmedia Bratislava. Chi temeva di vedere i bianconeri poco concentrati di fronte al cospetto di una squadra tecnicamente inferiore è stato smentito categoricamente dalla prestazione di una Juve travolgente e a tratti irresistibile. Spirito vincente in tutto e per tutto!
La gara si apre con una Juve rabbiosa e vogliosa di chiudere subito i conti qualificazione. I bianconeri si riversano nella metà campo avversaria guadagnando una serie di corner consecutivi, fino al tocco piazzato di Camoranesi che fa esplodere compagni e tifosi. 1-0.
L'Artmedia non fa in tempo a riorganizzarsi che la Juve, spronata dalla furia di Sissoko e trascinata da un Capitano magistrale trova il due a zero. Palla a Del Piero che serve di prima intenzione Trezeguet; il francese stoppa la palla e la lascia lì dov'è pronta ad essere colpita dal numero 10 bianconero che con una stoccata delle sue la scaglia di prima intenzione con un destro a giro sotto l'incrocio dei pali alla sinistra del portiere slovacco. 2-0.
Le occasioni continuano a fioccare per i padroni di casa, soprattutto con Trezeguet, servito a più riprese da precisissimi lanci di Poulsen (altro che semplice interdittore...) ma sfortunato in fase di finalizzazione, comunque sempre presente in zona gol. Sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla tre quarti battuto dal sontuoso Camoranesi, spunta la testa di Chiellini che anticipa tutti e deposita la palla in rete. 3-0, fine primo tempo e applausi scroscianti dalle tribune.
La ripresa si apre con più calma, dovuta ad una fase di stanca da parte degli uomini di Ranieri, che accusano il colpo di una preparazione atletica ancora non del tutto concretizzata. Tuttavia, gli attacchi da parte dell'Artmedia sono sterili e Buffon continua a non essere impegnato. Al 70' circa, esce Del Piero, osannato da tutto lo stadio e dai telecronisti della Rai che lo definiscono "unico". Al suo posto entra Amauri e la manovra della Juve torna a farsi interessante, grazie ad alcuni bei numeri del brasiliano. Al 90', arriva il poker bianconero con Legrottaglie che di testa finalizza un calcio d'angolo ancora una volta battuto da Camoranesi. 4-0 e un piede e mezzo nella Champions League vera e propria, in attesa della gara di ritorno fissata al 26 agosto.


Le pagelle della Juventus

Buffon sv: serata piacevole. Si augura che siano tutte così da qui alla fine della stagione.
Grygera 6,5: sfortunato, becca una tremenda botta alla testa che lo costringe ad uscire anzitempo. Ad ogni modo, sulla destra ha avuto modo di far vedere come sia cresciuto rispetto allo scorso anno. Il gol di Camoranesi, infatti, è generato da una sua percussione all'interno dell'area slovacca che ha permesso all'italo-argentino di siglare l'1-0. --> Iaquinta 7: si mette esterno alto a sinistra, con licenza di accentrarsi ed infilarsi nell'area avversaria. Vincenzo si adatta al nuovo ruolo con lodevole umiltà e ottimi risultati. Colpisce il palo con un tiro dalla distanza che avrebbe meritato miglior sorte.
Legrottaglie 6,5: buona presenza al centro della difesa. Si toglie lo sfizio di segnare all'ultimo minuto disponibile, nonostante avesse accusato poco prima problemi muscolari.
Chiellini 7: i tifosi lo adorano letteralmente. Potenzialmente, può diventare il miglior centrale del mondo perché riesce ad interpretare il ruolo come pochi altri, pur essendo ancora giovanissimo. Svetta su tutti alla fine del pirmo tempo, fissando il parziale 3-0.
Molinaro 5,5: come sia possibile che non riesca a fare un cross decente è un mistero. Eppure lavora quotidianamente con compagni di livello mondiale! Nella preparazione dell'azione e nella proposizione sulla fascia è inappuntabile, ma sono troppe le palle che sbaglia dal fondo.
Camoranesi 7,5: ancora sento persone che lamentano poca qualità nel centrocampo della Juventus. Poche squadre al mondo possono vantare un giocatore di così eccelsa classe che possa svariare su tutto il fronte del centrocampo. E' presente in ogni azione della Juventus e firma l'1-0 che apre la serata magica, per poi dedicarsi a servire con il contagiri due palle sulla testa di Chiellini prima, e Legrottaglie poi.
Poulsen 7: gioca come centrocampista più basso dei 4 schierati da Ranieri, pronto a coprire le avanzate dei compagni e a diventare quinto difensore della squadra (alla stregua di De Rossi nella Roma). Non è un fulmine di guerra, ma si fa sentire in mezzo al campo sia a livello di interdizione sia a livello di costruzione: i suoi lanci sono sempre precisissimi e va vicino anche al gol quando con una sassata di destro saggia i riflessi del portiere avversario.
Sissoko 7: più avanzato di Poulsen, ha un gioco completamente diverso rispetto a quello del danese, con cui si integra alla perfezione. Si avventa come una furia su tutti i palloni che gli capitano intorno e riesce addirittura ad intervenire per tre volte di fila in scivolata togliendo palla agli avversari. Grandioso.
Salihamidzic 6: schierato originariamente esterno di sinistra, con l'ingresso di Iaquinta si sposta terzino destro. Il bosniaco non ha problemi di adattamento e si adegua ad ogni situazione. Qualche passaggio sbagliato di troppo.
Trezeguet 6,5: solo la sfortuna non gli permette di timbrare il cartellino, ma David è sempre presente ogni qualvolta viene chiamato in causa. Prezioso nella sponda a Del Piero per il 2-0, va vicinissimo al gol in almeno tre situazioni.
Del Piero 9: queste sono le sue partite. Quando c'è bisogno di giocate decisive e di classe cristallina, il Capitano c'è. Delizia gli spettatori con numeri degni solo di pochi fuoriclasse, ma è stratosferico nel gol del 2-0: scambio con Trezeguet e destro micidiale dal limite dell'area che si infila fulmineo sotto gli incroci. Nella ripresa, prova il bis col sinistro ma il pallone è alto sopra la traversa di una decina di centimetri. Al momento della sostituzione, tutti in piedi ad inondare Alex con una valanga di scroscianti applausi. --> Amauri 6,5: dà verve all'attacco bianconero, con i suoi classici numeri: tunnel e doppio passo sono il suo pezzo forte.


Il tabellino di Juventus-Artmedia 4-0

JUVENTUS-ARTMEDIA 4-0 (3-0)
RETI: 7’ pt Camoranesi, 26’ pt Del Piero, 39’ pt Chiellini, 45’ st Legrottaglie.
JUVENTUS: Buffon; Grygera (16’ pt Iaquinta), Legrottaglie, Chiellini, Molinaro; Camoranesi, Sissoko, Poulsen, Salihamidzic; Del Piero (28’ st Amauri), Trezeguet. A disposizione: Chimenti, Zebina, Mellberg, Ekdal, Pasquato, Amauri. All. Ranieri.
ARTMEDIA BRATISLAVA: Kamenar; Velicky, Cisovsky, Salata, Urbanek; Piroska (1’ st Obzera), Kozak, Fodrek, Pedro; Pospech (37’ st Oravec), Halenar (23’ st Glever). A disposizione: Hyll, Szabo, Mraz, Hasek. All. Weiss.
ARBITRO: Vassaras (Grecia).
AMMONIZIONI: 13’ st Obzera, 40’ st Chiellini.
NOTE: spettatori 23.102 per un incasso di 422.355,00.

TIRI IN PORTA: 6-1
TIRI FUORI: 11-0
ASSIST: Trezeguet, Camoranesi, Camoranesi
PALI: Iaquinta
FALLI COMMESSI: 16-14
AMMONITI: Obzera, Chiellini
CORNER: 7-5
FUORIGIOCO: 5-2

Preliminari Champions League 2008/2009, Juventus-Artmedia Bratislava: probabili formazioni, diretta TV e arbitro


A disposizione per la Juventus: Manninger, Zebina, Mellberg, Ekdal, Esposito, Amauri, Iaquinta

A disposizione per l'Artmedia:
Hyll, Burak, Szabo, Fodrek, Hasek, Silva, Oravec

Juventus-Artmedia Bratislava sarà trasmessa stasera in diretta TV alle ore 20,45 da:
- Rai Uno
- Juventus Channel

La partita sarà arbitrata dal greco Hyros Vassaras.

venerdì 8 agosto 2008

Calciomercato Juventus: Sissoko firma con la Juve fino al 2013

Ottima notizia in casa Juventus. Mohamed Lamine Sissoko ha prolungato di un ulteriore anno il contratto che lo lega ai colori bianconeri.
Il centrocampista maliano vestirà la maglia della Juve fino al 2013, contribuendo in maniera decisiva alla crescita tecnica della rosa a disposizione di Ranieri. La "Piovra Nera", come è stato soprannominato, è diventato idolo della tifoseria fin dalle sue prime apparizioni, e ha sempre dimostrato di possedere mezzi fisici straordinari, e forse unici attualmente nel panorama calcistico internazionale.
Queste le parole di Sissoko, subito dopo la firma:
"Sono contento per il rinnovo. Mi trovo bene alla Juventus e grazie ai compagni mi sono integrato velocemente. Ora concentriamoci sul preliminare di Champions; dobbiamo assolutamente centrare la qualificazione".
Se Sissoko è in forma, non ci sono limiti al possibile.

Sondaggi Juventus: i tifosi vogliono un altro difensore. Che sia la volta buona per Ivanovic?


Sono scaduti i termini per partecipare al sondaggio sulla difesa della Juventus. Avevo chiesto ai lettori di Mondojuventus di esprimere il proprio parere riguardo all'attuale reparto difensivo a disposizione di mister Ranieri, se lo ritenevano completo o se fosse necessario un intervento (più o meno importante) da parte della società.
I dati finali mostrano che l'84% dei votanti gradirebbe un ulteriore acquisto in difesa, e il 56% vorrebbe un campione, mentre soltanto il 16% dichiara che la retroguardia bianconera è al completo così com'è.
Nello specifico, alla domanda "Dopo l'acquisto di Knezevic, la difesa della Juventus è al completo?" i lettori hanno risposto:

- Sì: nel 16% dei casi
- No, serve un campione: nel 56%
- No, serve un giovane: nell'11%
- No, serve un altro elemento: nel 15%

E chissà che la dirigenza non soddisfi le richieste della maggioranza dei votanti, dal momento che si fanno sempre più insistenti le voci riguardanti l'acquisto di un altro difensore. La Juventus, infatti, pare essere prepotentemente tornata a corteggiare il serbo del Chelsea Branislav Ivanovic, ai ferri con dirigenza (lo scorso anno non ha totalizzato nessuna presenza in prima squadra) e con allenatore (Scolari lo considera non più di una riserva). Secco, con un'offerta di 5 milioni di euro, potrebbe ottenere un sì neanche troppo stiracchiato da parte di Abramovich, che così guadagnerebbe moneta attraverso la cessione di un elemento inutile per la sua squadra.

giovedì 7 agosto 2008

1a giornata di Serie A, Fiorentina-Juventus di sera: si gioca in posticipo alle 20.30


La Juventus esordirà nella prossima stagione di Serie A con un posticipo di fuoco: Fiorentina-Juventus è stata infatti fissata a domenica 31 agosto, ore 20.30. Un esordio in grande stile per due squadre che proprio in quei giorni avranno la conferma o meno di un posto in Champions League.

[VIDEO] GOL OLIMPIADI: Sebastian Giovinco fa volare l'Italia contro l'Honduras

[VIDEO] Amichevole Highlights Manchester United-Juventus 0-0

Preliminari Champions League Juventus: il 13 agosto i bianconeri affronteranno l'Artmedia Bratislava


Come facilmente pronosticato, sarà l'Artmedia Bratislava l'avversaria della Juventus nei preliminari di Champions League. La squadra slovacca, infatti, forte del 3-1 dell'andata, ha battuto nella gara di ritorno il Tampere per 4-2, prenotando un posto per Torino.
La Juventus ospiterà l'Artmedia mercoledì 13 agosto nel primo confronto del terzo ed ultimo turno preliminare di Champions League. Il match di ritorno è stato fissato per martedì 26 agosto a Bratislava, dopo cui si saprà chi farà parte della Coppa Campioni 2008/2009.

L'Artmedia ha liquidato la pratica Tampere già nel primo tempo, quando al 45' il risultato era sul 3-0 per gli slovacchi, grazie al rigore di Kozak e ai gol di Pospech e Halenar. Nella ripresa i finnici ci mettono l’orgoglio e trovano il 3-1 con James quando è già passato il 20'. Piroska segna il poker, ma un minuto dopo Hjelm accorcia ancora le distanze segnando il 4-2, punteggio con cui si chiude la sfida.

mercoledì 6 agosto 2008

Preliminari Champions League Juventus, prezzi biglietti: da domani mattina si possono comprare

Partita: Juventus-Artmedia Bratislava/Tampere United
Impianto: Stadio Olimpico
Manifestazione: Preliminare Champions League - Andata terzo turno
Data: 13 agosto 2008
Ora: 20.45

Inizio Vendite Ricevitore/Web/Call Center: 07/08/2008, ore 10
Fine Vendite Call Center/Web: 09/08/2008, ore 18
Fine Vendite Ricevitorie: 13/08/2008, ore 20.45

La vendita dei biglietti inizierà nella mattinata di giovedì 7, a partire dalle ore 10. Nei primi due giorni (il 7 e l’8) gli abbonati avranno la possibilità di esercitare la prelazione per un posto all'interno del settore in cui è stato sottoscritto l'abbonamento.

A partire da sabato 9, inizierà la fase di vendita libera, compresa quella dei biglietti su cui gli abbonati non hanno esercitato la propria prelazione

TABELLA PREZZI

Settori Intero (€) Under 16 (€) Under 18 Donne
Tribuna Centrale 2°livello

60,00

30,00



Tribuna Ovest 1°livello

25,00

15,00



Tribuna Ovest 2°livello

35,00

20,00



Tribuna Family

20,00


10,00

10,00

Tribuna Laterale Ovest

20,00




Parterre Ovest

15,00




Tribuna Est TIM 1°, 2°, 3° livello

20,00

10,00


10,00

Tribuna Centrale Est TIM 1°, 3° livello

25,00

10,00


10,00

Tribuna Centrale Est TIM 2° livello

35,00

20,00


20,00

Parterre Est

15,00




Tribuna LAT. Est 1°, 2°. 3° livello

15,00




Curva Sud e Nord

15,00


 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog