lunedì 30 giugno 2008

VIDEO AGENTE STANKOVIC: "Con me non ha parlato nessuno"

Vinicio Fioranelli, procuratore di Dejan Stankovic, chiarisce la sua posizione e quella del suo assistito in merito alla trattativa avviata e poi bocciata dalla Juventus per l'acquisto del serbo. Il video è stato tratto da Telelombardia, durante l'intervento di Fioranelli:

Calciomercato Juventus: Le prime parole in bianconero di Knezevic. Secco "Il giocatore ha firmato con noi". La Fiorentina ci prova per Almiron


Dario Knezevic
, neoacquisto della Juventus, ha dichiarato durante la conferenza stampa organizzata per la sua presentazione:
"Arrivo nella squadra più grande di tutte, dovrò confrontarmi con campioni come Del Piero e Trezeguet. Sicuramente ogni giorno e in ogni allenamento ci sarà da imparare qualcosa. So di arrivare in un gruppo dove giocano tanti campioni e tra questi alcuni grandi difensori. Ma la concorrenza non mi spaventa. Sono qui per imparare e ad ogni allenamento avrò modo di farlo. In questi anni ho giocato in tutti i ruoli della difesa, ma mi trovo meglio da centrale.
Rispetto il Torino, ma il mio sogno fin da bambino era quello di giocare in un grande club e qui arrivo in quello più grande di tutti. In questi giorni non ho mai avuto dubbi su cosa scegliere".

Sulla disputa con il Torino, Alessio Secco mette fine alle chiacchiere:
"Noi abbiamo iniziato a parlare con il presidente del Livorno Spinelli una decina di giorni fa e abbiamo raggiunto un accordo verbale, prendendo tempo per verificare le condizioni di Dario. Nel frattempo hanno provato ad inserirsi altre società, ma il giocatore non ha firmato nessun altro contratto se non il nostro, l’unico che può vantare anche le firme di Juventus e Livorno. Per questo siamo assolutamente tranquilli e già da domani depositeremo l’accordo scritto".

Intanto, sembra sia arrivata un'offerta formale della Fiorentina per Sergio Almiron: prestito per un anno con diritto di riscatto della metà fissato a 3-4 milioni di euro.

Calciomercato Juventus: Knezevic firma per un anno con la Juventus

Dario Knezevic ha firmato nella notte un contratto che lo legherà alla Juventus per un anno. La società bianconera, infatti, aveva trovato un'intesa con il Livorno di Spinelli per il prestito annuale del giocatore a 700.000 euro con il diritto di riscatto della metà fissato a 1,5 milioni di euro.
Knezevic sta adesso svolgendo le visite mediche presso la clinica La Formaca di Torino per poi essere presentato nel pomeriggio a Vinovo.
Cairo, il presidente del Torino che aveva tentato di infilarsi in extremis tra Juventus e Livorno per strappare il croato ai bianconeri, è apparso furioso quando ha minacciato di denunciare tutta la faccenda alla Lega. Secondo lui, Spinelli aveva trovato un'intesa anche con i dirigenti torinesi.
Ad ogni modo, se le visite daranno esito positivo, mister Ranieri potrà contare su un quarto centrale di difesa che si aggiungerà a Chiellini, Legrottaglie e Mellberg.

domenica 29 giugno 2008

VIDEO CALCIOMERCATO JUVENTUS: i centrocampisti seguiti dalla Juventus. Chi verrà scelto?

Ecco un video che spiega bene la situazione in cui si trova la dirigenza della Juventus.

sabato 28 giugno 2008

Calciomercato Juventus: Vince il no dei tifosi a Stankovic. Aquilani alla Juve per 12 milioni più Iaquinta. Xabi Alonso martedì fa le visite mediche

La Juventus ha deciso di annullare la trattativa per Stankovic, viste le forti contestazioni ricevute sui blog e i forum di tutta Italia da parte della tifoseria bianconera. "Non vogliamo interisti!" E' questo lo slogan più gettonato nella Rete, ma c'è stato anche chi aveva minacciato di strappare l'abbonamento allo stadio se la Juventus avesse confermato l'acquisto del serbo.
Come se non bastasse, sono giunte forti dichiarazioni in tal senso da un super tifoso della Vecchia Signora, quale Gianpiero Mughini, che ha tuonato:
"Stankovic è un esterno, a noi serve uno che conduca il gioco in mezzo al campo. Quanto all'Inter, riprenderemo a fare affari quando ammetterà di non aver mai vinto il quattordicesimo scudetto. Ma fino ad allora niente scambi o operazioni di mercato, tanto meno questo: non è elegante per la Juve raccogliere le briciole che cadono dai tavoli altrui...".
Sagge e oggettivamente condivisibili come sempre le sue parole.

Ecco allora che il pressing su Alberto Aquilani si fa molto più spinto. Il giocatore sembra abbia deciso che, se non dovesse trovare un buon contratto con la Roma, prenderà in considerazione esclusivamente un trasferimento a Torino.
Dal canto suo, il CdA juventino, riunitosi due giorni fa, ha deliberato che, per la campagna acquisti, la prima scelta a centrocampo deve essere il romanista, anche a costo di sforare il budget fissato precedentemente. Aquilani è valutato dalla Roma 24 milioni di euro, e i 12 milioni che la società capitolina ha offerto per Julio Baptista fanno presagire un incredibile scenario di mercato.
Come noto infatti, la Roma, già di per sé indebitata, non può permettersi di investire ulteriori soldi dopo gli acquisti di Riise e Vucinic, se prima non vende qualche sua pedina. E' vero, i Sensi cederanno sicuramente il brasiliano Mancini, ma nessuna squadra dotata di un minimo di raziocinio offrirà loro più di 10 milioni di euro per l'altalenante esterno di centrocampo. Allora, da dove lo prende questo denaro la società giallorossa? Dai 12 milioni di euro che la Juventus le offrirà per Aquilani. Ma Aquilani non costa solo 12 milioni di euro, si chiederà il tifoso attento. Infatti, oltre ai soldi, la Juventus cederà il cartellino intero di Vincenzo Iaquinta, che vale proprio 12 milioni: 12 in soldi + 12 in contropartita tecnica fa 24. I conti tornano. E tornano anche i conti relativi al completamento della rosa di entrambe le squadre. Spalletti si ritroverà al posto di Aquilani un altro centrocampista dal gol facile (Baptista) e un attaccante che è sempre rimasto nei suoi sogni (Iaquinta). La Juve, invece, acquisterà il tipo di centrocampista che le serve di più (Aquilani) e venderà un attaccante che mal volentieri avrebbe accettato il ruolo di quarta scelta (Iaquinta).

Tuttavia, c'è anche chi giura solennemente che Xabi Alonso, martedì prossimo, si sottoporrà alle visite mediche presso la clinica La Formaca di Torino, dove il responsabile dei medici della Juventus ha prenotato sala e attrezzature. Potrebbe essere, dunque, che martedì 1 luglio la Juventus concluderà l'acquisto del basco, con tanti saluti a Aquilani e compagnia bella. Ed è questo quello che mi auguro.
Tant'è vero che, ad affossare la teoria dell'intreccio succitato Aquilani+soldi+Iaquinta, ci si è messo il forte interessamento del Napoli proprio per l'attaccante calabrese bianconero, che di fronte alle avance dei partenopei difficilmente saprà dire di no.

Qual è allora la verità?
Non ce n'è solo una. Sono tutte mezze verità. La Juventus porterà avanti le trattative contemporaneamente, per non trovarsi a mani vuote qualora si presentasse un no dall'altra parte. Occorre avere pazienza, e dare tempo ai ritmi del calciomercato, che quasi mai sono frenetici come i media vogliono farci credere.

Calciomercato Juventus: Bianco e Maniero vanno al Bari


La Juventus ha ceduto ieri in serata il centrocampista Raffaele Bianco e l'attaccante Riccardo Maniero. I due giocatori si sono entrambi trasferiti al Bari con la formula del prestito con diritto di riscatto. Un'occasione importante per i due ventenni prodotti del vivaio bianconero per mettersi alla prova disputando un campionato da potenziali protagonisti.

venerdì 27 giugno 2008

Calciomercato Juventus: Stankovic accetta l'offerta della Juve

Dejan Stankovic è a un passo dal vestire la maglia bianconera. Il giocatore serbo, infatti, ha trovato un accordo con i vertici societari della Juventus, che gli hanno offerto 3 milioni di euro a stagione. Stankovic, pur di passare alla Juve, si decurterebbe quindi di un milione di euro il suo stipendio annuale, dal momento che all'Inter percepisce 4 milioni all'anno.
Secca la risposta da parte dei capi ultras della Juventus che minacciano forti contestazioni all'acquisto del centrocampista interista, mentre è partita una raccolta di firme pro Xabi Alonso, a questo indirizzo.
Inter e Juventus, nel frattempo, hanno trovato un'intesa economica sul costo del trasferimento che è stato fissato a 9,5 milioni di euro.
La società ha dichiarato che, ad ogni modo, restano in ballo le trattative per gli spagnoli Xabi Alonso e Senna, mentre per Aquilani si proverà a concretizzare l'offerta di scambio con Iaquinta.

giovedì 26 giugno 2008

Calciomercato Juventus: E' il Giovinco Day! Sebastian torna ufficialmente alla Juventus


Finalmente è arrivata la comunicazione ufficiale che tutti aspettavamo: Sebastian Giovinco torna alla Juventus, per rimanerci a lungo. C'erano state in più di un'occasione positive conferme in tal senso da parte dei vertici bianconeri, ma i tifosi aspettavano, guardinghi, l'ufficialità delle dichiarazioni, che è arrivata proprio qualche ora fa.
La Juventus. dunque, si potrà avvalere nella prossima stagione di uno dei migliori giovani talenti (è un classe '87) che l'intero panorama calcistico internazionale sia in grado di offrire. Punto di forza della Nazionale Olimpica, brevilineo (164 cm), scattante, veloce, dal dribbling fulmineo e dalla tecnica sopraffina, Giovinco torna nella squadra che lo ha cresciuto a livello giovanile, dopo aver trascorso un positivo anno con la maglia dell'Empoli, squadra con cui ha totalizzato 35 presenze segnando 6 reti, tutte di ottima fattura.
Una conferma necessaria e indispensabile per la costruzione di una Juventus vincente, che a mio modo di vedere ha trovato in questa maniera il degno ed unico erede di Alex Del Piero.
Di seguito, un video con le migliori giocate di Sebastian Giovinco: roba da leccarsi i baffi.

Calciomercato Juventus: Lanzafame torna alla Juventus

Davide Lanzafame è un giocatore della Juventus, dopo essere rientrato dal prestito al Bari. Una pedina in più dunque, per mister Ranieri, che potrà contare su uno dei migliori giocatori dello scorso campionato di Serie B, dove il classe '87 ha disputato 37 presenze e realizzato 10 gol, contribuendo in buona parte alla conquista di un'agevole salvezza per il Bari. Soprannominato il Cristiano Ronaldo di Sicilia, Lanzafame può giocare come esterno di fascia, ma dà il meglio quando viene schierato come punta esterna o d'appoggio alla boa centrale. Questo è un video con alcune delle migliori giocate di Davide Lanzafame.

Calciomercato Juventus: Chiellini prolunga il contratto fino al 2013


Giorgio Chiellini è ufficialmente un giocatore della Juventus fino al 2013. Come anticipato da Mondojuventus in questo articolo, Chiellini aveva già dato il suo ok dal ritiro della Nazionale per il prolungamento e l'adeguamento contrattuale.
Il forte difensore centrale, uno dei migliori nel suo ruolo in Italia, percepirà 2 milioni di euro a stagione.
Questa, di seguito, l'intervista rilasciata a Juventus Channel.

Il rinnovo. «E’ stata una trattativa andata avanti piano piano, senza fretta. In più ci sono stati anche gli Europei di mezzo. Ma non ho mai avuto dubbi che si sarebbe conclusa. Per questo traguardo devo ringraziare i miei compagni, il mister, i miei compagni: è merito di tutti».

Un pomeriggio a Vinovo. «Mi fa piacere essere qui oggi, ma avrei preferito essere a Vienna per giocarmi l’Europeo. Speravo davvero in una finale Italia-Germania. Peccato, sarebbe stata la conclusione di un anno perfetto».

Ultimo anno. «E’ stato fondamentale per me. Sono cambiate tante cose e ho dimostrato di meritare un ruolo importante».

Punto di partenza. «Questo rinnovo per me non deve essere un traguardo ma un punto da cui partire. Anche se so che devo fare ancora tanto, migliorarmi ancora e quindi confermarmi a questi livelli».

Centrale dentro. «L’ho detto da tempo che quello di centrale poteva essere il mio ruolo definitivo, anche se penso di poter ancora giocare da esterno. Durante l’Europeo, sono stato aiutato da gente esperta come Materazzi e Cannavaro, da fuori, e da Panucci in campo. Mi hanno dato una grande mano, soprattutto a superare l’emozione, e per questo ci tengo a ringraziarli».

Responsabilità? No problem. «Mi è sempre piaciuto prendermele e non mi sono mai tirato indietro. In questi due anni, ho avuto modo di crescere e anche le responsabilità sono aumentate, soprattutto da quando è nato il nuovo corso societario».

Obiettivo vittoria. «Vogliamo tornare a vincere, magari già dall’anno prossimo, quando avremo modo di tornare in Champions League. Quest’anno abbiamo avuto modo di avvicinarci tanto alle nostre rivali e in questo mercato di stiamo rinforzando. Meglio lo Scudetto o il trionfo in Europa? Non possiamo permetterci di scegliere, ma vincere qualcosa di importante è il sogno dei tifosi ma anche di noi giocatori».

Difesa ancora più forte. «Io e Legrottaglie abbiamo fatto bene l’anno scorso. Ora è arrivato anche Mellberg e ci darà una grossa mano. La stagione è lunga e ci saranno opportunità per tutti. L’importante è capire che la cosa fondamentale è l’utilità della squadra».

Futuro da capitano. «E’ il sogno di tutti indossare la fascia di una squadra così importante come la Juventus. Ma credo che per un po’ di anni ci saranno ancora Del Piero e Buffon. Comunque, già solo il fatto che qualcuno pensi che io possa meritarla, per me è un motivo d’orgoglio».

Simbolo azzurro. «Da agosto si inizierà a lavorare per i prossimi Mondiali. Chi sarà alla guida della squadra deciderà come muoversi, ma penso che il gruppo che inizierà sarà quello che ha appena giocato gli Europei».

Auguri Paolo. «So che oggi è il 40° compleanno di Maldini. E’ sempre il migliore e la dimostrazione sta nel fatto che a questa età ancora è in campo. Ha una classe e un’eleganza che io non potrò mai avere. Per quelli della mia generazione è sempre stato un esempio».

Vacanze, finalmente. «Ora un po’ di riposo. Credo che trascorrerò qualche giorno a casa, poi andrò a Formentera. Tre settimane sembrano lunghe, ma finiscono in fretta».

Calciomercato Juventus: Antonio Mirante rimane un altro anno alla Sampdoria

Antonio Mirante resta a Genova, sponda blucerchiata, per un altro anno. E' la società Juventus ad ufficializzare l'accordo, che conferma il portiere campano in prestito nella rosa della Sampdoria.
Mirante sfiderà per un posto da titolare il compagno di reparto Luca Castellazzi.

VIDEO ESCLUSIVO XABI ALONSO: ripreso in segreto durante gli allenamenti della Spagna

La redazione di Mondojuventus si è messa sulle tracce di Xabi Alonso, oggetto del desiderio della Juventus e soprattutto dei tifosi bianconeri.
Il video è stato girato in segreto a Neustift, in Austria, sede del ritiro della Spagna, in una seduta di allenamento non aperta al pubblico. La clip dura circa 3 minuti e riprende le fasi di preparazione atletica di Xabi Alonso e alcuni esercizi con il pallone. Sarei potuto andare oltre se gli inservienti Uefa del campo sportivo non mi avessero scoperto e fatto allontanare dalla zona...
Ad ogni modo, quello che posso testimoniare è che il basco, dal vivo, dimostra di essere un giocatore di altissimo livello: lo si capisce dalla leggerezza del tocco di palla e dalla capacità che ha di produrre passaggi rapidi e precisi. Personalmente, farei di tutto per acquistarlo, perché rappresenta proprio l'elemento tecnico-tattico che manca alla Juventus.
Enjoy!

Calciomercato Juventus: Tutte le comproprietà definite dalla Juventus


Ecco tutte le risoluzioni delle comproprietà della Juventus:
Matteo Cavagna: rinnovata la partecipazione con il Ravenna e allungato il contratto del giocatore fino al 2011;
André Cuneaz: risolta a favore della Juventus la partecipazione con la Pistoiese per € 500;
Davide Di Berardino: risolta a favore della Juventus la partecipazione con la Juve Stabia per € 8.000;
Stefano Dicuonzo: risolta a favore della Juventus la partecipazione con il Ravenna per € 500;
Tomas Guzman: rinnovata la partecipazione con il Piacenza;
Andrea Luci: Ascoli e Juventus andranno alle buste;
Giuseppe Rizza: risolta a favore della Juventus la partecipazione con la Juve Stabia per € 50.000;
Matteo Trini: risolta a favore della Juventus la partecipazione con la Juve Stabia per € 5.000;
Francesco Volpe: rinnovata la partecipazione con il Livorno;
Pietro Zammuto: risolta a favore del Piacenza la partecipazione con la Juventus per € 170.000.

Diggita raddoppia le entrate Adsense!

Diggita.it compie un anno e per festeggiare l'evento regala il 100% dei profitti pubblicitari a tutti gli iscritti!!

Per festeggiare il primo compleanno e per tutta l'estate verranno assegnati il 100% dei proventi Adsense a tutti gli iscritti storici (iscritti prima del 26 giugno 2008) al posto del 50%, raddoppiando quindi i guadagni a tutti gli iscritti che hanno contribuito in questo anno a far diventare diggita il più importante social news indipendente in Italia.

Diggita è un sito di editoria sociale gestito collettivamente senza una direzione editoriale centrale, tutti i contenuti sono generati e votati democraticamente direttamente dagli utenti stessi. Diggita è un sito di Giornalismo partecipativo (Citizen journalism)dove raccogliere informazioni, video e podcast per tutti coloro che hanno bisogno di notizie indipendenti o per chi vuole approfondire le ricerche al di fuori dei canali tradizionali.

mercoledì 25 giugno 2008

Calciomercato Juventus: André Cuneaz ritorna alla Juventus


André Cuneaz torna alla Juventus, la squadra che lo ha svezzato calcisticamente dopo una lunga trafila nei settori giovanili. Cuneaz, che gioca esterno destro di centrocampo, era in comproprietà tra la Juventus e la Pistoiese, che aveva deciso di ingaggiarlo dopo che il giovane talento aveva vinto il premio come miglior giocatore nel torneo di Viareggio del 2005.
Probabilmente, il giocatore verrà inserito come contropartita tecnica per giungere ad altri obiettivi.

Calciomercato Juventus: Paolucci va in prestito al Catania


Michele Paolucci si trasferisce al Catania, con l'intento di disputare un campionato finalmente da protagonista. L'attaccante classe '86, in comproprietà tra Juventus e Udinese (dove ha giocato la prima parte della scorsa stagione, per poi vestire la maglia dell'Atalanta), passerà al Catania con la formula del prestito con diritto di riscatto.

Calciomercato Juventus: Xabi Alonso primo obiettivo. Piace Senna del Villareal. Si lavora in segreto per Stankovic. Tutte le altre trattative

La Juventus diventa man mano padrona del mercato italiano e non solo, monopolizzando la sua attenzione sulla maggior parte dei talenti noti e meno noti del panorama calcistico europeo.
I nomi che vengono accostati ai bianconeri aumentano giorno dopo giorno, segno delle ambizioni dei vertici della Juventus di pescare il miglior affare possibile sul mercato degli acquisti. E' per questa ragione che l'attuale fase di calciomercato assomiglia molto a una sessione di studio, in cui si avviano i contatti con il maggior numero di calciatori potenzialmente acquistabili per valutare costi e benefici delle varie operazioni. In questa fase, occorre avere pazienza, sia se si è dirigente sia se si è tifoso.

Il reparto della rosa che richiede maggior attenzione da parte della società è, come noto, quello di centrocampo. Oggi il CdA della Juventus si riunisce per decidere il percorso definitivo da scegliere in vista di un acquisto importante proprio nella zona mediana del campo. Il primo obiettivo resta Xabi Alonso che, dalle ultime dichiarazioni del Liverpool, è valutato 18,5 milioni di euro. Ma mister Ranieri è rimasto molto colpito dalle qualità di un altro nazionale spagnolo, che sta offrendo ottime prove agli Europei: Marcos Senna. E l'allenatore romano non ha indugiato a render noto il proprio interesse alla dirigenza, che sta attentamente valutando la possibilità dell'affare. Senna, a differenza di Xabi Alonso, costa molto meno (8 milioni di euro), anche se ha minore esperienza internazionale (gioca nel Villareal) e un'età avanzata (31 anni); ma come sappiamo, da sempre la Juventus privilegia l'aspetto economico rispetto a quello dell'età. Ovviamente, Senna ha già dato il suo gradimento a vestire la casacca bianconera:
"Sono felice che mi segua la Juventus, uno dei club più importanti d'Europa".

Rimane aperta, ad ogni modo, la trattativa legata ad Alberto Aquilani, ma qui occorre attendere in che maniera si concluderà la discussione del centrocampista italiano con la Roma riguardo al prolungamento contrattuale. Sappiamo che Aquilani chiede almeno 2 milioni di euro a stagione alla società dei Sensi, mentre la Juve ha già dichiarato di potergliene offrire 3,2...
Non è chiara, invece, la posizione di Secco & co. sull'ingaggio di Dejan Stankovic. In un primo momento, sembrava che l'attenzione sul serbo fosse stata fatta cadere, soprattutto dopo le dure contestazioni di gran parte della tifoseria di fronte all'acquisto di un vile interista. Ma recenti voci fanno credere che i vertici bianconeri stiano portando avanti la trattativa a fari spenti, per non sentirsi addosso pressioni esterne. E' da ricordare che Stankovic è valutato da Moratti 15 milioni di euro.

L'ultima chicca del mercato dei centrocampisti risponde al nome di Miguel Veloso. Già lo scorso anno, lo Sporting Lisbona aveva offerto il difensore/centrocampista alla Juventus per avere in cambio Tiago, ma la società bianconera era ancora convinta delle qualità del portoghese. Ora, ci si trova in una situazione in cui, dopo una stagione, il costo del cartellino di Veloso è sensibilmente lievitato (15 milioni), mentre quello di Tiago si è inesorabilmente abbassato (9 milioni). Sta di fatto che uno scambio alla pari non è più contemplato e che la Juventus dovrà aggiungere qualche soldo per poter chiudere la trattativa.
Intanto, arriva una prima offerta concreta per Almiron: la Sampdoria ha proposto 3,5 milioni di euro per la comproprietà dell'argentino. Prima di accettare, la Juventus sta aspettando ulteriori proposte dalle altre squadre interessate all'ex empolese (Galatasaray, Olympiakos e Fiorentina).

Queste, in sintesi, le altre trattative:
- Jonathan Zebina è a un passo dal Galatasaray. La Juve sta tentando di inserire nell'operazione l'esterno Arda Turan.
- Flavio Roma è stato individuato come possibile vice-Buffon, ma è necessario che si abbassi lo stipendio (1,5 milioni l'anno) per poter arrivare a Torino.
- Vincenzo Iaquinta torna nell'orbita della Roma. Spalletti ha bisogno di una punta forte e di peso, e il calabrese è da sempre il suo chiodo fisso.
- il passaggio di Dario Knezevic alla Juve è insidiato dall'inserimento nella trattativa da parte del Torino. Ma se i medici bianconeri valuteranno positivamente le visite mediche del croato, l'operazione verrà conclusa a favore della Juventus.

martedì 24 giugno 2008

Calciomercato Juventus: L'agente di Trezeguet "David vuole solo la Juve"

L'agente di David Trezeguet chiarisce il futuro del suo assistito:
"Difficilmente andrà via, anche se il Barça continua ad insistere. Credo che a Torino prenderebbero in considerazione un'offerta di almeno 30 milioni. Non so quanto pensi di offrire il Barcellona, perché io, che ho firmato un mandato di quattro anni per assistere David, so che il giocatore ha voglia di rimanere alla Juventus".

Calciomercato Juventus: Palladino va al Genoa. Anche Paro e Criscito in rossoblu


Raffaele Palladino passa ufficialmente in comproprietà al Genoa, dove giocherà per almeno due anni. Insieme a lui vengono confermati in rossoblu Matteo Paro (definitivamente di proprietà Preziosi) e Domenico Criscito (in prestito per un anno). Alla Juventus vanno in totale 8,5 milioni di euro da poter reinvestire nel mercato degli acquisti.

Dichiarazioni Juventus: Chiellini "Orgoglioso del mio Europeo. Villa è un fenomeno"


Giorgio Chiellini, dopo la strepitosa prestazione con la maglia dell'Italia nella sconfitta ai calci di rigore contro la Spagna, ha dichiarato a Juventus Channel:
"Non posso che essere orgoglioso del mio primo Europeo, anche se mi dispiace per come sia finita l’avventura dell’Italia, purtroppo non siamo stati molto fortunati. L’attaccante che mi ha impressionato di più? Lo spagnolo Villa. Non so come finirà questo torneo, quando si arriva alle semifinali non possono esserci favoriti, tutti possono giocarsela, anche se la Russia ha grandi meriti. Da oggi penso alle vacanze, ci rivedremo a metà luglio".

Calciomercato Juventus: Essabr in prestito al Vicenza

Oussama Essabr si trasferisce in prestito per una stagione al Vicenza, dove disputerà il campionato di Serie B.
Classe
1989, la giovane punta marocchina metterà il proprio talento al servizio dei biancorossi dopo aver fatto coppia fissa con Pasquato nella Primavera della Juventus.
Il prestito è gratuito e senza diritto di riscatto.

lunedì 23 giugno 2008

Calciomercato Juventus: Ore decisive per Palladino al Genoa. Quaresma e Arda Turan le ali per la Juve. Stevanovic seguito dai bianconeri

Acque momentaneamente tranquille per il calciomercato della Juventus, che sta aspettando di risolvere le cessioni di Tiago e Almiron per poter concludere definitivamente l'acquisto di Xabi Alonso. Il 5 luglio è il termine ultimo per poter consegnare a mister Ranieri la rosa integrale della stagione 2008/2009, eccetto magari un ultimo colpo di mercato da collocare a fine agosto.

Raffaele Palladino sta per essere ceduto in comproprietà al Genoa di Preziosi, dove lo attende con ansia mister Gasperini, già suo allenatore nella Primavera della Juventus. L'affare si concluderà per 8,5 milioni di euro, comprensivi del cartellino di Paro e del rinnovo del prestito di Criscito.

Intanto la Juve ha preso notizia dell'interessamento da parte del Porto a Tiago Mendes, il centrocampista portoghese che ha steccato sonoramente il suo esordio nel campionato italiano. La società bianconera, come scrive A Bola, ha messo gli occhi a sua volta sulla stella del Porto, Ricardo Quaresma, già seguito dall'Inter di Mourinho e valutato 40 milioni di euro (la cifra minima per la sua rescissione contrattuale). Tiago potrebbe essere la contropartita adeguata per far calare il prezzo dell'esterno di centrocampo.
Altro esterno di centrocampo seguito dalla Juventus è Arda Turan, messosi in mostra agli attuali Europei di Austria e Svizzera alle dipendenze del turco Fatih Terim e di proprietà del Galatasaray. Il procuratore di Arda, Bulut, ha rilasciato la seguente dichiarazione a TMW:
Signor Bulut, in Italia si parla di un interesse della Juventus per il suo assistito, può confermarcelo? "No, perché la Juventus ancora non mi ha chiamato; ovvio che se ciò dovesse accadere saremmo dispostissimi a trattare"

Quindi non c'è solo la Premier League nei desideri del giocatore...
"Assolutamente no; la Juventus sarebbe destinazione gradita, è un grande club che milita in un grande campionato".

Arda Turan può giocare indifferentemente a destra e sinistra, è un classe 1987, veloce e molto tecnico che potrebbe offrire adeguate alternative a Nedved e Camoranesi.

Di giovane in giovane si passa infine ad Alen Stevanovic, osservato dagli 007 bianconeri. Più che giovane, giovanissimo! Stevanovic, infatti, è nato il 7 gennaio 1991 a Zurigo (ma è di passaporto serbo) ed è già seguito da numerose società europee, tra cui Sampdoria, Roma e Catania. Queste le parole di una fonte vicina al giocatore:
"Tecnicamente è fortissimo, rapido, esplosivo, può giocare anche da seconda punta. Attualmente ci sono richieste da diversi club d'Europa (Shakhtar Donetsk, Psg, Nizza, Olympiakos, Steaua Bucarest...) anche se è molto attiva la pista italiana: la Sampdoria ha chiesto informazioni, mentre è da molto tempo che la Roma, tramite Bruno Conti, ha messo gli occhi sul giocatore (non hanno però il posto per l'extracomunitario), in aperta concorrenza con la Juventus. Alen ha molta voglia di giocare in Italia e nei prossimi giorni saremo anche a Catania per far vedere il ragazzo a Lo Monaco e Zenga".

VIDEO JUVENTUS Le migliori 10 parate di Gigi Buffon 2007/2008

Ecco le 10 parate più belle di Gigi Buffon, nella stagione 2007/2008.
Enjoy!

domenica 22 giugno 2008

Calciomercato Juventus: Podolski "La Juve mi cerca, ma è presto per parlarne"

Lukas Podolski, attaccante della Germania europea, ha dichiarato:
"Se tra le squadre che mi cercano c' è anche la Juve? Così mi dicono. Non hanno parlato direttamente con me. Diciamo che sono girate delle informazioni, diciamo così. Io non ho contatti né con altri club, né con il Bayern. Sono qui per vincere la coppa e se ci riesco ci metto dentro mio figlio, che ha 9 settimane. Klinsmann? Non ho sentito nemmeno lui, ho solo ricevuto un sms di incoraggiamento. Comunque è presto per parlare del mio futuro. Prima viene l'Europeo, dopo le vacanze. Poi vedremo".

sabato 21 giugno 2008

Calciomercato Juventus: La Juve è stufa del Liverpool e corteggia Arda Turan. No a Stankovic. Knezevic affare fatto

Il Liverpool continua nel suo gioco esasperante di far cambiare valutazione al cartellino di Xabi Alonso, così che voci vicine ai dirigenti juventini testimoniano un'iniziale intolleranza della società bianconera nei confronti dei Reds. Quando l'accordo sembrava ormai fatto, per circa 17 milioni di euro, e dopo le parole di conferma di Xabi, ecco che la dirigenza del Liverpool ha nuovamente alzato il costo dell'operazione.
La Juventus si sta stancando di questa situazione che, tirata troppo alle lunghe, non consente di rispettare il programma societario di assestamento della rosa. Di conseguenza, pare che Secco e il suo entourage stiano sempre più concentrando i loro sforzi per individuare un altro centrocampista di qualità. Tutto fa pensare ad Alberto Aquilani, da tempo obiettivo dichiarato della Juventus, che ha già annunciato di potergli offrire 3,2 milioni di euro a stagione, cioè 2 milioni all'anno in più rispetto a quanto gli offre la Roma, sua attuale squadra. Aquilani sarebbe il tassello tecnico-tattico che manca a mister Ranieri, vista la delusione Tiago, e vista anche la definitiva rinuncia a Dejan Stankovic, ritenuto troppo costoso (15 milioni di euro).
Tuttavia, rimbalzano voci da Vienna su un convinto interessamento della Juventus a Arda Turan, il folletto della Turchia che sta ben impressionando agli Europei di Austria-Svizzera. Sembra addirittura che la società di corso Galileo Ferraris abbia già presentato un'offerta al Galatasary: 6 milioni di euro più il cartellino di Almiron.

Intanto, è in dirittura di arrivo la trattativa che porterà Dario Knezevic dal Livorno alla Juventus. Secco ha trovato l'intesa con Spinelli per la cessione del difensore croato con la formula del prestito con diritto di riscatto. Inoltre, andranno a Livorno due giovani bianconeri, Rizza e Luci.
La conferma dell'acquisto del centrale livornese avverrà però soltanto dopo l'esito delle visite mediche, che per il momento destano qualche preoccupazione: infatti Knezevic, solitamente titolare nella Croazia, ieri non ha giocato nella sconfitta della sua nazionale contro la Turchia, a causa di uno stiramento ai legamenti del ginocchio, che deve essere dunque valutato nella giusta maniera.

Calciomercato Juventus: Xabi Alonso "La Juve è la più grande squadra d'Italia"

Xabi Alonso, prossimo avversario dell'Italia nei quarti di finale degli Europei, ha dichiarato dal ritiro di Neustift in Austria:
"La favorita è l’Italia. Credo che anche al Mondiale abbia sofferto all’inizio, però dopo hanno recuperato e giocato benissimo. Ne parlavo con mio padre che mi ha detto che anche nel 1982, quando vinsero il Mondiale soffrirono nel torneo eliminatorio, ma nelle partite successive, giocarono in modo fantastico. Sono molto competitivi e a noi manca l’esperienza. Per questo per me gli Azzurri sono favoriti.
Per quanto riguarda il mio passaggio alla Juventus sono molto tranquillo. Ho poco da dire sulla Juve perché in questo momento sono molto concentrato sull’Europeo e sulla Spagna. Non ho novità sul mio futuro. In questo momento il mio futuro è solo l’Europeo. Stiamo a vedere quello che succederà con la Juve: oggi è difficile dirlo. A Liverpool ho passato 4 anni fantastici, ma devo ammettere che sono sempre stato affascinato dal calcio italiano. Per parlare di futuro, comunque, al momento è presto: vedremo, insomma.
La Juve è una delle più grandi squadre d’Europa, forse la più grande d’Italia: ha tantissimi tifosi non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Ha campioni del calibro di Buffon, Nedved e Del Piero che insieme hanno ottenuto grandi successi. Una squadra che vuole tornare a vincere lo scudetto e che può competere anche in Champions. Un grande club insomma. Se ho sentito Sissoko? No, non ho parlato con il mio ex compagno perché lui è in Africa a giocare con il Mali".

venerdì 20 giugno 2008

Dichiarazioni Juventus: Mellberg "Finalmente Juventus"


Olof Mellberg ha da poco terminato l'avventura agli Europei con la Svezia, dopo l'eliminazione patita contro la Russia. Il difensore svedese, però, è pronto ad iniziare alla grande una stagione decisiva per la sua carriera: la maglia della Juventus e il campionato italiano lo attendono come protagonista.
Queste le sue parole, poco prima di lasciare Innsbruck con la sua Nazionale:
"Non vedo l’ora di cominciare. Sarò in Italia per l'inizio del precampionato. Ho parlato con Ranieri prima della fine della scorsa stagione e ora aspetto di incontrarlo. Sono contento di giocare con Del Piero come con gli altri compagni, questa è una squadra di livello mondiale".

Dichiarazioni Juventus: Intervista a Blanc


Pronti per Pinzolo. «L’obiettivo è di avere la squadra completa all’inizio del ritiro, il 4 luglio, in quindici giorni da oggi dobbiamo avere chiuso il nostro mercato».

Mercato, che passione. «Dopo l’acquisto di Amauri, il rinnovo di Nedved, il ritorno dei tre grandi giovani Marchisio, Giovinco e De Ceglie e l’ingaggio di Mellberg già fatto a gennaio, la priorità è quella di cercare un centrocampista di qualità. Poi lavoriamo sui portieri, ovviamente non il primo…».

Tutto passa dal centro. «Cerchiamo un centrocampista di grande qualità. Non ce sono tanti in giro, alcuni non sono liberi. Quindi dobbiamo parlare prima con i club e poi con i giocatori. Manteniamo alcune trattative in parallelo e alla fine facciamo la scelta migliore dal punto di vista tecnico e anche economico. Aquilani, Stankovic o Xabi Alonso? Ne seguiamo più di tre».

Prima i fatti. «Come facciamo di solito noi, parliamo solo ad operazione chiusa, prima serve solo a fare sognare i tifosi o a far alzare i prezzi».

Trezeguet non si muove. «L’operazione Trezeguet è stata fatta bene da parte di alcuni procuratori per cercare di creare entusiasmo in Spagna o in Italia. Oggi i contatti tra Barcellona e Juventus non ci sono. Abbiamo già detto che David è incedibile, lo è ancora di più quando i contatti non ci sono. E’ un giocatore importante, non solo per noi ma anche per la Nazionale. Senza di lui si vede come è difficile fare gol».

Forza azzurri. «La fascia di capitano dell’Italia Del Piero e Buffon se la meritano, oltre all’altro ex juventino Cannavaro. E’ il giusto premio dopo due anni terribili, ma bellissimi, che hanno vissuto con noi. Questo Europeo deve essere una ricompensa per tutto quello che hanno dato, e lo stesso vale per Chiellini e Camoranesi. Meritano di alzare questa Coppa. Quando li guardiamo vincere queste partite, per noi vince anche la Juve».

Verso il secondo compleanno. «Cosa mi è piaciuto di più in questi due anni? La capacità che ha la Juve di rendere tanta gente felice con una vittoria, con un atteggiamento, con uno stile, con una dichiarazione del suo capitano Del Piero o di Gigi Buffon. Questa capacità di rendere la gente così felice in un tempo così rapido, secondo me solo una realtà come il calcio e una società come la Juventus possono farlo».

Verso la Juventus del futuro. «Abbiamo costruito una società moderna, professionale, lavorando molto sul settore giovanile. Come sarà tra un anno? Sarà una Juve che avrà già iniziato un ciclo nuovo e vincente, a due anni dall’inaugurare un nuovo stadio, un segnale molto forte che la Juve c’è e ci sarà, su basi solide per il futuro. Una casa bianconera con muri molto solidi e sui quali continuare a costruire sopra. Siamo bene organizzati, stiamo facendo un lavoro molto importante».

 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog